RISPECT OF LIFE AND ALL ANIMALS / Rispetta la Vita, rispetta gli Animali.

Specism

In the world in which we live there is much discrimination, of many different types. Discrimination occurs when someone is given less moral consideration than others or treated worse than others for an unjustified reason.1 There is discrimination against certain human beings based on their sex, skin color, sexual preference, and for many other reasons.. --------------------------------------------------------------------- Nel mondo in cui viviamo c'è molta discriminazione. La discriminazione si verifica quando qualcuno viene considerato meno importante di altri o trattato peggio degli altri per una ragione ingiustificata. Vi è discriminazione nei confronti di certi esseri umani in base al loro sesso, colore della pelle, orientamento sessuale, e per molti altri motivi..

Next

Our philosophy

Speciesism is a form of discrimination – discrimination against those who don’t belong to a certain species. In most human societies it is considered completely normal to discriminate against animals of other species. The ways in which this discrimination occurs and its severity differ from place to place, and certain animals are treated worse in some places than others. For example, dogs, cows, and dolphins are regarded very differently in some societies than in others. One thing most societies have in common is that they discriminate in some very harmful ways against at least some species of animals. As a result humans exploit nonhuman animals in the course of everyday life, using them as resources. This happens in a variety of ways. Nonhuman animals are consumed as food, used for clothing, tormented and killed for entertainment, exploited for work, and raised and killed so their body parts can be used as raw materials in cosmetics and other consumer products. They are, essentially, slaves. --------------------------------------------------------------------- Specismo è una forma di discriminazione - discriminazione nei confronti di coloro che non appartengono a una determinata specie. Nella maggior parte delle società umane è considerato del tutto normale per discriminare animali di altre specie. I modi in cui si verifica questa discriminazione e la sua gravità variano da luogo a luogo, e alcuni animali sono trattati peggio in alcuni punti rispetto ad altri. Ad esempio, cani, mucche, e delfini sono considerati in modo molto diverso in alcune società che in altri. Una cosa che la maggior parte delle società hanno in comune è che discriminano specie animali Di conseguenza gli esseri umani sfruttano gli animali non umani nel corso della vita di tutti i giorni, che li utilizzano come risorse. Questo accade in una varietà di modi. gli animali non umani sono consumati come alimento, per vestiti, tormentati e uccisi per l'intrattenimento, sfruttati per il lavoro, e cresciuti e uccisi in modo loro parti del corpo possono essere utilizzati come materie prime per cosmetici e altri prodotti di consumo. Essi sono, in sostanza, gli schiavi.

Next

Change Prospective

A common form of speciesism that often goes unnoticed is the discrimination against very small animals. In general, we have a psychological disposition to care less about small animals. Many people consider a horse much more deserving of consideration than, for example, a mouse, simply because of their relative sizes.6 We have a tendency to think that smaller animals are less conscious, when this is not necessarily so.When it comes to respecting others, what we should take into account is their capacity to have positive and negative experiences, such as enjoyment, satisfaction, and suffering. Therefore, if nonhuman animals can experience suffering and enjoyment, we should respect them and try not to harm them. To deny them respect because they don’t belong to our species, or because they don’t have intelligence similar to our own, is arbitrary discrimination. If we are truly impartial we will reject all discrimination, including that based on species. Why do the great majority of humans either ignore or defend discrimination against nonhuman animals? The reasons are simple. First, we have been taught since childhood to believe that animals of other species are inferior beings that don’t deserve much consideration. Second, we benefit from the exploitation of nonhuman animals, particularly in consuming their bodies and fluids as foods. Therefore we have little incentive to challenge these beliefs. Our beliefs make it seem acceptable to exploit other animals, and the benefits we derive from their exploitation motivate our beliefs. It’s convenient to accept the received wisdom that other animals are inferior and to accept this as something “obvious.” But such a view cannot be justified. ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Una forma comune di specismo che spesso passa inosservato è la discriminazione nei confronti di animali molto piccoli. In generale, abbiamo una disposizione psicologica per interessare di meno animali di piccola taglia. Molte persone considerare un cavallo molto più meritevole di considerazione che, per esempio, un topo, semplicemente a causa della loro relativa stazza. Abbiamo la tendenza a pensare che gli animali più piccoli sono meno consapevoli, quando questo non è necessariamente così.Quando si tratta di rispettare gli altri, quello che dovremmo prendere in considerazione è la loro capacità di avere esperienze positive e negative, come il godimento, la soddisfazione, e la sofferenza. Pertanto, se gli animali non umani possono sperimentare la sofferenza e piacere, dobbiamo rispettarli e cercare di non far loro del male. Negare loro rispetto perché non appartengono alla nostra specie, o perché non hanno intelligenza simile alla nostra, è discriminazione arbitraria. Se siamo veramente imparziali, rifiutiamo ogni forma di discriminazione, compresa quella basata sulle specie. Perché la grande maggioranza degli esseri umani ignorara o difende la discriminazione contro gli animali non umani? Le ragioni sono semplici. In primo luogo, ci è stato insegnato fin dall'infanzia a credere che gli animali di altre specie sono esseri inferiori che non meritano molta considerazione. In secondo luogo, abbiamo beneficiato dello sfruttamento degli animali non umani, in particolare nel consumare i loro corpi e fluidi come alimenti. Perciò abbiamo poco incentivo a sfidare queste credenze. Le nostre convinzioni ci fanno sembrare accettabile sfruttare gli altri animali, ed i benefici che derivano dalla loro sfruttamento ,motivano le nostre convinzioni. E 'conveniente accettare l'indottrinamento del "sistema" che gli altri animali sono inferiori e ad accettare questo come qualcosa di "evidente". Ma una tale visione non può essere giustificata.

Contattaci

+39 3913727283

Send me an email