Paella vegana, colore e sapore mediterraneo: da rifare spesso!

La Paella, il piatto della tradizione spagnola.

Chi di voi non ha mai sentito parlare della paella? E chi di voi non si è domandato cosa fa un piatto così in un blog di cucina vegana? Ve lo spieghiamo. Quello che vi proponiamo oggi è un piatto unico, saporito, delicato, conviviale, leggero e mooooolto vegano.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Buttatevi con fiducia e tuffatevi in un mare di gusto!

Questo piatto è originale della tradizione culinaria della Spagna, e si trova spessissimo nei menù dei ristoranti. Nella zona che l’ha vista nascere (Valencia e Murcia), la cucina propone più di 800 piatti di riso. La paella è uno dei tanti, che consente mille varianti. Paella di pesce, di carne, mista, di verdure, di frutti di mare, di funghi e patate…. Provate la nostra versione. La Paella vegana non vi deluderà.

Da provare: Insalata di quinoa primaverile, con tante gustose verdure di stagione!

Paella Vegana

Continua dopo gli annunci…
Cosa sia la paella lo sappiamo tutti. Per questa pensate a quali verdure ed ortaggi preferite, aggiungete il riso e godetevi questa ricetta straordinaria. Due sono i suggerimenti: niente fagioli in barattolo ma freschi (i Bianchi di Spagna sono davvero eccellenti e si trovano ovunque) e, soprattutto, non cedete alla tentazione di mescolare il riso. E' uno dei segreti per la buona riuscita di questo piatto. Ed i riso non deve essere parboiled. Allora, cominciamo la preparazione della Paella Vegana.
paella vegana
Preparazione 15 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 40 minuti
Portata Portata principale
Cucina Spagnola
Porzioni 4 Persone
Calorie 290 kcal

Equipment

  • padella capiente

Ingredienti
  

Cosa ci occorre per preparare la paella vegana

  • 1 cipolla rossa grande
  • 2 cuori di carciofo
  • 150 g. fagiolini
  • 150 g. fagioli Bianchi di Spagna già ammollati
  • 2 pomodori grandi
  • 50 g. polpa fine o passata di pomodoro
  • 120 g. piselli (anche surgelati)
  • 350 g. riso a chicco tondo NON parboiled
  • 1 spicchio aglio
  • 1 bicchiere vino bianco secco e fermo
  • 1 bustina zafferano
  • q.b. paprika dolce
  • q.b. sale e pepe
  • q.b. olio di oliva extra vergine EVO
  • 1 peperone

Istruzioni
 

Come fare la Paella vegana

  • Mettere i fagioli bianchi di Spagna in una abbondante ciotola piena d'acqua e lasciare rinvenire per alcune ore. Si può fare la sera precedente.
  • Lavare bene le verdure e gli ortaggi e tagliare tutto grossolanamente.
  • Tritare finemente la cipolla e l'aglio.
  • Mettere sul fuoco – a fiamma media – una padella larga con un filo d'olio e lasciare dorare il battuto di aglio e cipolla, aggiungendo, poi, la polpa di pomodoro (o la passata).
  • Aggiungere tutte le verdure ad eccezione dei fagioli e sfumare con il vino bianco.
  • Attendere qualche minuto mescolando regolarmente con un cucchiaio di legno.
  • Coprire la padella con acqua fino al manico e lasciar bollire. La quantità d’acqua da utilizzare sarà sempre circa 3 volte il peso del riso. In questo caso sarà, quindi, un litro d'acqua.
  • Nel frattempo lasciare lo zafferano in infusione in un pentolino con acqua bollente.
  • Assaggiare il brodo della paella, aggiustare di sale e pepe, unire il riso, i fagioli di Spagna e bagnare tutto con lo zafferano.
  • Cuocere a fiamma alta per 8 minuti.
  • Moderare la fiamma a fuoco lento e lasciare andare, senza più mescolare fino alla completa cottura del riso. Non coprire con il coperchio.
  • A cottura ultimata, togliere dal fuoco la padella ed insaporire con la paprika dolce.
  • Coprire con un foglio di carta da forno e lasciare riposare per 3 o 4 minuti.

Assemblaggio

  • Servire in un unico piatto con tanti cucchiai quanti sono i commensali e decorare con spicchi di limone.
    La paella va posizionata al centro della tavola e gli ospiti si serviranno da soli.

Consigli

  • Utilizzare verdura fresca e di stagione quando è possibile.
  • Ricordatevi che il riso non si deve mescolare mentre cuoce e di non utilizzare più riso del dovuto, perché potrebbe rimanere crudo.
  • Non aggiungere acqua durante la cottura. Calcolare prima le dosi.
  • Si possono sostituire le verdure con altre più di vostro gradimento. Ad esempio, asparagi o zucchine, ma non utilizzare quelle che ne possono condizionare il sapore. Ad esempio, peperoni o cavolo, L’equilibrio è tutto, in questo piatto.
  • La crosticina che si forma con il riso in qualche occasione, quando evapora l’acqua, è normale ed è buonissima. Si chiama “socarraet“.

Paella vegana, la tavola conviviale.

E’ il motivo per cui, ogni volta che sentite parlare di paella – vegana o no – si sente sempre di presentarla in un grande piatto di portata da mettere al centro della tavola: è l’essenza della convivialità. Ogni commensale si serve da sé, con il proprio cucchiaio, attingendo, però, tutti, al medesimo piatto. E ogni volta che ci serviremo, dovremo – gioco forza – tenere conto anche di chi ci sta accanto, evitando di scansare quello che non gradiamo o cercando di accaparrarci quello che si preferisce. E’ il gioco dell’amicizia: il rispetto è la regola principale.

Lascia un commento

Recipe Rating




Change privacy settings