Pesto di cavolo nero: ricetta vegana senza latticini e senza uova

Il cavolo nero è un ortaggio di origini antichissime molto utilizzato in alcune zone del territorio italiano, soprattutto in Toscana, dove si utilizza per preparare la famosa “ribollita“.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Appartiene alla famiglia delle Cruciferae – Brassicaceae e, a differenza di altri specie di cavolo è formato da lunghe foglie di color verde scuro, rugose. La parte commestibile è proprio quella delle foglie, che diventano particolarmente saporite dopo le prime gelate.

Oggi vogliamo proporvi un gustoso antipasto che ha come protagonista il cavolo nero. Facile da preparare, questa salsa oscura, profumatissima e saporita è caratterizzata da una grande versatilità. Si può consumare spalmata sui crostini, come condimento per un ottimo piatto di pasta e come accompagnamento al riso basmati.

Pesto cavolo nero

Continua dopo gli annunci…
In questa ricetta, il sapore intenso del cavolo nero viene, prima esaltato dal formaggio vegano e poi mitigato dalla ricotta di soia; i frutti secchi infondono carattere alla salsa e, infine, il colore conquista la vista mentre il gusto e la cremosità conquistano il palato. Fidatevi, perfino i bambini ne andranno ghiotti.
pesto al cavolo nero
Preparazione 20 minuti
Tempo totale 20 minuti
Portata Aperitivo
Cucina Italiana
Porzioni 4 Persone
Calorie 150 kcal

Ingredienti
  

Cosa ci occorre per fare il pesto al cavolo nero

  • 25 foglie cavolo nero
  • 50 g ricotta vegana si prepara con latte di soia e aceto o succo di limone
  • 40 g olio evo
  • 10 mandorle tostate
  • 1 pizzico sale
  • 3 ml liquore sherry
  • 100 g formaggio vegano tipo Gondino
  • 15 g pangrattato

Istruzioni
 

Come fare il pesto al cavolo nero

  • Mettete un filo d’olio in padella e rosolate il cavolo nero con un pizzico di sale. Sfumate con lo sherry e lasciate evaporare. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere 15 minuti; rigirate spesso con il mestolo.
  • Fate raffreddare la verdura.
  • Tritate finemente le mandorle con un coltello. Tagliate il formaggio a cubetti.
  • Quando il cavolo si è raffreddato bene, inserite tutti gli ingredienti nel frullatore ad immersione ed azionate per 2 minuti.
  • Aggiustate di sale. Il patè che avrete preparato dovrà avere una consistenza cremosa e spalmabile. Aggiungete olio evo se vi piace più liquido o ricotta se vi piace più cremoso.

Consigli Utili

  • Utilizzate le foglie più tenere del cavolo nero.
  • Potete sostituire la ricotta con formaggio spalmabile vegano.
  • La crema si mantiene in frigo 4 giorni.
  • Si può utilizzare anche come condimento per la pasta dopo avere aggiunto qualche mestolo d’acqua di cottura. Se la usate così, aggiungete un trito di mandorle per guarnire.
  • Insaporite con un filo d’olio.

Lascia un commento

Recipe Rating




Change privacy settings